Seleziona una pagina

Questo articolo è molto importante e ti farà rendere conto di quanto siano fondamentali e lo saranno sempre di più le informazioni che ti sto dando:

Il mondo, e l’Italia in particolare, è sempre più spinto verso la LIBERA PROFESSIONE; il numero sempre più alto di Liberi Professionisti causerà una sempre più alta concorrenza; ciò costituirà un problema economico e personale a chi non riuscirà ad emergere dalla massa.

La soluzione da affrontare per i professionisti è lo stesso che hanno affrontato gli imprenditori nel promuovere i loro prodotti, il MARKETING!

Prima di tutto ti faccio una distinzione importante tra pubblicità e marketing:
– La pubblicità è la pubblicazione di materiale: testo, audio, video, su canali di comunicazione com la TV, i giornali, la radio e il web. La pubblicità serve a mostrare quanto è bello e buono il  prodotto!
– La pubblicità è solo una parte del marketing, nel marketing rientrano anche le strategie di prezzo, di posizionamento all’interno dei negozi, di disegno del prodotto e la pubblicità. Il Marketing serve per vendere più prodotto, attraverso la scelta del prezzo, del luogo, il design e la pubblicità!

Oggi è necessario che questo concetto, sebbene con le dovute DISTINZIONI, venga copreso e attuato anche dai professionisti: avvocati, architetti, ingegneri o imbianchini e piastrellisti che siano.

le DISTINZIONI principali consistono nel fatto che per “professionisti” in realtà intendiamo PERSONE, individui con emozioni, obiettivi economici e di soddisfazione personale e con un’ETICA diversa da quella che dovrebbe e potrebbe avere una azienda nel vendere un prodotto!

Altro passaggio da fare per capire più approfonditamente il percorso che Ti stò proponendo è evidenziare la differenza tra una COMMODITY e un prodotto che viene SCELTO per il suo marchio o per le sue qualità:
– Una commodity è un termine inglese che indica un bene per cui c’è domanda ma che è offerto senza differenze qualitative sul mercato ed è fungibile, cioè il prodotto è lo stesso indipendentemente da chi lo produce, come per esempio il petrolio o i metalli (WIKIPEDIA).
– Un prodotto che viene scelto è un BRAND, un MARCHIO che viene scelto per caratteristiche che posso essere: del tutto effimere o di VALORE concreto!

È chiaro che il concetto può essere transitato al mondo dei professionisti:
sei un avvocato che fa la qualsiasi o ti occupi di qualcosa in particolare per cui sei un VALORE in quell’ambito?
Oppure sei un imbianchino che utilizza tutti i sistemi di pittura, o uno in particolare, o il Tuo modo di lavorare ha delle caratteristiche particolari?
Sei un fotografo? O un fotografo che opera una particolare tipologia di fotografie per soggetto, caratteristica, modalità o funzione?

Da qui la domanda sei un professionista o IL PROFESSIONISTA?

IL PROFESSIONISTA, nella accezione che gli voglio dare, è un fuoriclasse di una materia, di una applicazione, di un modo di operare, o di operare in un determinato ambiente, è chi ne ha fatte più di tutti o ne sa più di tutti. Ecco questo è il percorso di cui ti sto parlando!

Ovviamente ci deve essere anche un mercato pronto per recepire questo tipo di attività; (e questo lo scopriamo insieme con strumenti che oggi ci vengono offerti gratuitamente, come ad esempio quello in cui parlo in questo articolo: GOOGLE TRENDS!

 

 Vuoi una consulenza?
Lascia i tuoi dati e sarai ricontattato per  avere tutte le informazioni relative.

5 + 2 =